Corrispondenza di varia natura


Tessera per pacco misto.

Tessera per pacco misto.
La tessera veniva rilasciata dai locali Carabinieri e riportava le indicazioni per l’invio di pacchi misti ai prigionieri di guerra.
Sul retro venivano apposti i timbri degli uffici postali e dei comitati della CRI autorizzati.
In questo caso risultano due timbri “Paterno di Basilicata” del 15 Aprile e del 4 Giugno 1918.
La tesseta è allegata alla scheda del militare Luigi Mattioli.
(ASPZ, Sottosezione di Potenza dell’Ufficio per le notizie alle famiglie dei militari di terra e di mare, scheda n. 109).

Cartolina di corrispondenza con i prigionieri di guerra inviata dal soldato Luigi Mattioli alla moglie Rosina Innella, in cui il militare la prega di continuare ad inviargli pacchi (per lui di vero conforto).

Cartolina di corrispondenza con i prigionieri di guerra inviata dal soldato Luigi Mattioli alla moglie Rosina  Innella, in cui il militare la prega di continuare ad inviargli pacchi (per lui di vero conforto).

Carissima moglie, sto bene, desidero sapere di te con i nostri cari figli, mi farai sapere se ai spedito pacchi, ti predo di continuare spedire dei pacchi, resto con biciarti di cuore unito ai nostri figli. Saluti tua famiglia. Addio […] (28 – 2 – 1918)



Carissima moglie, sto bene, desidero sapere di te con i nostri cari figli, mi farai sapere se ai spedito pacchi, ti predo di continuare spedire dei pacchi, resto con baciarti di cuore unito ai nostri figli.
Saluti tua famiglia. Addio […]
(28 – 2 – 1918).
(ASPZ, Sottosezione di Potenza dell’Ufficio per le notizie alle famiglie dei militari di terra e di mare, scheda n. 10919).

Cartolina postale inviata al soldato Luigi Masre dalla moglie (19 – 8 – 17).

Cartolina postale inviata al soldato Luigi Masre dalla moglie (19 – 8 – 17).
(ASPZ, Sottosezione di Potenza dell’Ufficio per le notizie alle famiglie dei militari di terra e di mare, scheda n. 12488).

Carissimo marito,  O ricevuto la tua lettera sento con piacere che la tua salute e ottima come io posso assicurare di noi...

Carissimo marito,
o ricevuto la tua lettera sento con piacere che la tua salute e ottima come io posso assicurare di noi.
Sento che dici che non comprendi come sia che gli altri vengono a casa in licenza, loro quando eri a casa anno fatto le carte gli altri per il suo turno e per te non si poteva fare ma abbi pazienza che appena si possono fare le domande che sara alla fine di quest’altro mese le faccio subito anche per te bisogna aspettare che venga questo turno.
Dunque sta allegro e non pensare a nulla che tutto quello che posso fare lo faccio.
Ti saluto e ricevo uno affettuoso.
tua Aff.ma Moglie
Saluti dalla Margherita che e qui da noi.